Taricha granulosa – Tritone dalla Pelle Ruvida

Taricha granulosa

La Taricha granulosa, anche nota come il tritone dalla pelle ruvida, è un anfibio appartenente alla famiglia Salamandridae. Questo animale è famoso per le potenti tossine emesse dalla sua pelle.

Taricha granulosa - Tritone dalla pelle ruvida
Taricha granulosa – Tritone dalla pelle ruvida

Poiché la Taricha granulosa è principalmente un mangiatore di insetti, ha un importante ruolo nel mantenere le popolazioni di insetti sotto controllo. Risulta ad esempio utile anche contro specie di insetti fastidiosi, quali le zanzare.

Al momento i tritoni dalla pelle ruvida non sono minacciati o in via di estinzione. Come molte specie di anfibi però, possono diventare in pericolo se il loro habitat è ampiamente minacciato dallo sviluppo umano.

Circa la longevità non si sa molto ma si pensa che possano vivere in media dai 17 ai 18 anni.

Aspetto

Gli esemplari adulti di Taricha granulosa misurano dai 12,7 a 21,6 cm di lunghezza. I maschi sono leggermente più grandi delle femmine. La pelle è ruvida e granulosa, il colore è scuro dorsalmente mentre sul ventre è di colore arancione. Gli occhi sono piuttosto piccoli con le iridi gialle e le palpebre arancioni.

Durante la stagione riproduttiva, maschi e femmine diventano temporaneamente acquatici. I maschi sviluppano una pelle liscia e spugnosa, di un colore più chiaro del solito.

Habitat della Taricha granulosa

Gli adulti passano alcuni periodi della loro vita sulla terra e altri in acqua. Sono animali sia notturni che diurni. Sebbene trascorrano generalmente più tempo a terra, devono riprodursi in acqua. Quando sono sulla terra trascorrono l’estate in fessure della roccia, all’interno di tronchi in decomposizione e nelle tane di altri animali.

Molti diventano temporaneamente acquatici durante i mesi estivi a causa del clima secco. È possibile che un tritone trascorra tutta la sua vita in acqua. Nell’acqua, la Taricha granulosa preferisce le zone con poca corrente, come stagni e laghi.

I tritoni dalla pelle ruvida migrano ogni anno da e verso i loro siti di riproduzione acquatica. La migrazione si verifica principalmente in caso di pioggia, quando la temperatura è inferiore ai 5°.

Alimentazione

Si tratta di anfibi che si nutrono principalmente di prede dal corpo morbido e che si muovono lentamente, meglio ancora se sono prede sedentarie. La dieta consiste in una vasta gamma di invertebrati acquatici e terrestri, nonché di uova e larve di anfibi.

Le prede invertebrate comprendono crostacei, insetti, aracnidi, molluschi , anellidi e spugne d’acqua dolce. Possono mangiare anche piccoli pesci nelle rare occasioni in cui riescono a catturarli.

Grazie alla sua tossicità, la Taricha granulosa ha un solo predatore, il serpente giarrettiera (Thamnophis sirtalis) che sembra essere immune al veleno del tritone.

Veleno

Questi animali producono tossine dalle ghiandole della pelle come difesa contro i predatori. In caso di pericolo l’animale produce un odore acre che funge da avvertimento per gli animali che potrebbero ucciderlo. La tossicità si manifesta solo se il tritone viene ingerito, sebbene alcuni individui abbiano riportato irritazione cutanea dopo il contatto con la pelle. Nel 1979 addirittura una persona è morta dopo aver mangiato il tritone dalla pelle ruvida.

L’anfibio produce una neurotossina chiamata tetrodotossina, la stessa prodotta dal pesce palla e dalla rana freccia. Questo veleno, il cui  LD50 è di 0,334 mg / Kg, è concentrato nella pelle, nelle ovaie, nei muscoli e nel sangue degli adulti. La tetrodotossina è presente in alte concentrazioni anche nelle uova di tutte le specie di Taricha.

Basta che anche una piccola quantità di questo veleno entri nel sangue per decretare la morte di un individuo adulto. La morte avviene per asfissia mentre la vittima resta cosciente fino all’ultimo. Non esiste un antidoto al veleno. In caso di ingestione, il trattamento consiste nello svuotamento dello stomaco e l’ingestione di carbone vegetale per facilitare l’espulsione del veleno dall’organismo.

Taricha granulosa - Tritone dalla pelle ruvida

Riproduzione della Taricha granulosa

La riproduzione avviene sott’acqua e viene avviata dal maschio che letteralmente si arrampica sulla femmina. Il maschio stringe la femmina con le gambe e strofina il suo mento sulla testa della femmina. Si tratta di un amplesso che può durare da diverse ore a due giorni.

Al termine il maschio deposita uno spermatoforo che la femmina raccoglie con la sua cloaca. Le femmine depongono le uova subito dopo l’accoppiamento. Le uova vengono deposte una alla volta e vengono attaccate dalla femmina a materiale vegetale o a detriti. Ci vogliono 3-4 settimane per la schiusa.

Alla schiusa la Taricha granulosa si presenta sotto forma di uno stadio larvale. Prima di trasformarsi in giovani adulti trascorrono 4-5 mesi come larve acquatiche. Gli adulti raggiungono la maturità sessuale dai 4 ai 5 anni.

Diffusione

Mappa diffusione Taricha granulosa - Tritone dalla pelle ruvida
Mappa diffusione Taricha granulosa – Tritone dalla pelle ruvida

La Taricha granulosa vive in California, in Oregon, a Washington, a Vancouver, in Canada, in Alaska, nella Columbia britannica e in Idaho.

Taricha granulosa – Tritone dalla Pelle Ruvida

Guarda Anche

Hydrophis platurus - Serpente marino dal ventre giallo

Serpente di mare dal ventre giallo – Hydrophis platurus

Serpente di mare dal ventre giallo – Hydrophis platurus Il serpente di mare dal ventre …

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com