Morso da Una Vipera, Momenti di Paura a 1.300 Metri

239

Morso da una Vipera Ventunenne di Belluno

Ha passato attimi di terrore dopo essere stato morso da una vipera sul monte Tomatico, a 1.300 mt di altitudine. Tiziano Curto, un ventunenne di Quero Vas, si trovava in montagna con il padre per un’escursione.

Morso da una vipera ventiseinne di Belluno
Foto di repertorio

Il ragazzo, abbastanza conosciuto in zona perché consigliere comunale di Quero Vas, si è fortunatamente ristabilito.

I Fatti

Lo sfortunato episodo si è verificato domenica 27 agosto nelle vicinanze di Malga Pradalon, sul monte Tomatico. Come lo stesso ragazzo morso da una vipera ha dichiarato, la situazione si è subito aggravata a causa di una sua allergia.

Tiziano Curto ha raccontato che stava percorrendo in compagnia del padre un sentiero che lo avrebbe condotto a Malga Pradolon. In quel momento, all’improvviso, una vipera è scattata e lo ha morso alla caviglia. Non sappiamo con certezza quale specie di vipera abbia morso il ragazzo. Con molta probabilità potrebbe trattarsi del genere Aspis.

Solitamente le vipere tendono ad allontanarsi velocemente quando avvertono l’avvicinarsi di un pericolo. In questo caso invece, il rettile non si è accorto in tempo del sopraggiungere del ragazzo. Sentendosi in pericolo ha quindi sferrato l’attacco.

Padre e figlio erano comunque a 5 minuti dal rifugio di Malga Pradolon. Una volta raggiunto il posto, sono stati immediatamente allertati i soccorsi. Le condizioni del ragazzo si sono subito aggravate a causa dell’allergia al veleno della vipera.

Morso da una vipera ventiseinne di Belluno
Morso da una vipera ventiseinne di Belluno

Photo Credit: Bernard DUPONT @Flickr

In breve tempo sul posto è atterrato un elicottero proveniente da Suem di Pieve di Cadore. Il ragazzo morso da una vipera è stato trasportato in gravi condizioni all’ospedale di Feltre.

Al personale medico è apparso chiaro che il giovane paziente era sotto shock anafilattico, dovuto all’allergia ad alcune tossine del veleno. Il primo sintomo grave che si è manifestato è stato un crollo improvviso della pressione con il rischio di un collasso.

Per questo motivo, durante il tragitto in elicottero al giovane sono state somministrate dosi di adrenalina e cortisone.

La Diagnosi

Una volta giunto al’ospedale, Tiziano Curto è stato visitato dai medici del Pronto Soccorso. Qui i medici hanno confermato una grave reazione allergica del paziente. Secondo la diagnosi, la quantità di veleno iniettata durante il morso è stata minima ma sufficiente a scatenare una reazione allergica violenta e pericolosa.

Per questo motivo il giovane è sato ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale. Fortunatamente in poche ore il paziente è molto migliorato ed è quindi stato trasferito nel reparto di medicina.

Il veleno iniettato è stato poco, per cui non è stato necessario intervenire con l’antidoto. I gravi sintomi che si sono manifestati infatti, sono stati provocati dalla reazione allergica. L’antidoto,come spiegato dal direttore dell’spedale, si usa solo in casi eccezionali. Per esempio in caso di morsi a bambini, anziani o soggetti privi di difese immunitarie adeguate.

Solitamente, se le cure vengono fornite entro breve tempo dal morso di vipera, non è necessario intervenire con l’antidoto. Quest’ultimo infatti può essere responsabile dell’insorgere di vari effetti collaterali più o meno gravi.

Guarigione Completa

Fortunatamente il ragazzo morso da una vipera è stato dimesso dall’ospedale in breve tempo. La ripresa è stata completa e non ha lasciato segni.

Morso da Una Vipera, Momenti di Paura a 1.300 Metri