Morto per il Morso di un Serpente Bruno Occidentale

119

Morto per il Morso di un Serpente Bruno Occidentale in Campeggio

Un uomo di 68 anni è morto per il morso di un serpente bruno occidentale mentre era in campeggio con un amico. Secondo un portavoce del governo, il fatto è accaduto in Australia, in un parco nazionale, lo scorso 23 ottobre.

Morto per il Morso di un Serpente Bruno OccidentalePhoto Credit: John@Flickr

L’attacco fatale si è verificato nel Garig Gunak Barlu National Park, un sito del Territorio del Nord, a circa 500 km a nord-est di Darwin.

I funzionari hanno detto che l’uomo è morto per il morso di un serpente bruno occidentale. Questa specie di serpente, lo Pseudonaja nuchalis, possiede un veleno molto potente con un’elevata attività neurotossica ed emolitica.

Una dichiarazione del Dipartimento del Turismo afferma che l’uomo si è presentato alla stazione di un Ranger locale per chiedere aiuto, dopo avere chiamato la moglie per dirle addio.
Il trattamento è iniziato immediatamente, in consultazione con l’ufficiale medico distrettuale, ma l’uomo ha purtroppo perso conoscenza. È deceduto subito dopo.

I dati personali della vittima, che viaggiava nel Territorio del Nord in Australia, non sono ancora stati resi noti. Allo stesso modo per ora, le circostanze del morso rimangono sconosciute.

Incontri Pericolosi

L’esperto di fauna selvatica Matthew Lamb ha dichiarato che questo periodo dell’anno è più facile incontrare dei serpenti. Questo perché in questa stagione (che in Australia corrisponde alla primavera) molte specie di serpenti velenosi si accoppiano.

Il serpente bruno occidentale si mimetizza molto bene ed è facile calpestarlo per sbaglio. La reazione naturale di questo serpente è il morso.

Per questo è importante portare sempre con sé un kit di pronto soccorso. Le bende a pressione sono la soluzione migliore per cercare di rallentare l’azione del veleno. Ovviamente è di vitale importanza raggiungere un ospedale al più presto.

Si consiglia alle vittime di evitare di lavare l’area del morso. I medici hanno infatti bisogno di utilizzare il veleno intorno alla ferita per l’identificazione della specie. Questo assicurerà le migliore cure mediche possibili.

Gli esperti avvertono inoltre che l’uso di lacci emostatici peggiorerà la situazione. Le vittime dovrebbero invece applicare una benda a pressione sull’area del morso e raggiungere l’ospedale.

Garig Gunak Barlu National ParkPhoto Credit: Kiwinz@Flickr

I Dati

Il Royal Flying Doctor Service ha dichiarato che, ogni anno, in Australia si verificano circa 3.000 morsi di serpente. I dati recenti attestano circa 550 ricoveri e una media di 2 decessi all’anno.

Dopo questo morto per il morso di un serpente bruno occidentale, questa specie è sotto accusa. I serpenti bruni occidentali sono considerati meno tossici dei serpenti bruni orientali, tuttavia iniettano il triplo del veleno. Per questo il morso di qualsiasi specie di serpente bruno dovrebbe essere considerato e trattato come pericoloso per la vita.

I serpenti bruni sono effettivamente responsabili del 41% dei morsi in Australia, seguiti dai serpenti tigre con il 17% e dei serpenti dal ventre rosso con il 16%.

Morto per il Morso di un Serpente Bruno Occidentale