Punta da una Tracina una Bambina di 12 Anni non Riesce più a Camminare

642

Punta da un Tracina mentre è in Vacanza con la Famiglia una Bambina di 12 Anni non Riesce più a Camminare

La bambina si chiama Evie Austin ed è stata punta da una tracina mentre faceva il bagno a Perranporth, in Cornovaglia. Il fatto si è verificato durante il mese di agosto dello scorso anno. Sono passati un po’ di mesi ma la bambina ha ancora problemi con la gamba.

Punta da una tracina mentre era in vacanza
Credit photo: PA Real Life

La bambina, in seguito alla puntura della tracina, ha sviluppato la sindrome dolorosa regionale complessa (CRPS). Questa sindrome è rara ed è difficile da diagnosticare, è una condizione cronica di lunga durata.

Si verifica quando l’organismo reagisce in modo anomalo ad un evento doloroso. A causa di questa sindrome, Evie è costretta ad assumere un cocktail di farmaci per tenere sotto controllo il dolore ed il gonfiore.

I Fatti

Evie era in vacanza da 5 giorni e quel giorno, mentre stava per uscire dall’acqua, è corsa verso la spiaggia urlando dal dolore. Il dolore era così forte che ad un certo punto la bambina è svenuta.

Quando poi è rinvenuta ha cominciato a vomitare. Sua madre a quel punto non riusciva a capire cosa fosse successo. Qualche minuto prima aveva notato un piccolo taglio sulla caviglia della bambina. Poi, con il passar del tempo, il piede ha cominciato a gonfiarsi ed è diventato viola.

A quel punto la mamma ha chiesto aiuto ad un bagnino che ha subito riconosciuto la puntura della tracina.

La tracina, se calpestata, reagisce pungendo la vittima con la lunga fila di spine dolorose che ha sul dorso. La sua puntura è estremamente dolorosa e può durare dalle poche ore al giorno intero. Per lenire il dolore e disattivare il veleno bisogna immergere l’arto colpito in acqua calda.

Quello che è successo alla bambina è stato però un caso anomalo. Il giorno dopo essere stata punta dalla tracina infatti, la bambina aveva ancora un gran dolore.

Punta da una tracina non riesce più a camminare

A quel punto Evie è stata portata all’ospedale di Newquay dove, malgrado le cure del caso, il dolore non passava. Di solito la puntura di una tracina provoca dolore per al massimo un giorno.

Accanto alla bambina c’era una ragazza che era stata punta da una tracina il giorno prima e che ormai era guarita. Non si riusciva a capire come mai Evie fosse ancora così dolorante.

La madre di Evie ha detto che pensava che presto il dolore ed il gonfiore avrebbero cominciato a diminuire. Purtroppo così non è stato. È passata una settimana, poi due, poi un mese e poi 2 mesi ma la situazione non migliorava.

Punta da una Tracina a 12 Anni, La Diagnosi

Solo ad Ottobre si è arrivati alla diagnosi esatta di quanto stava capitando alla bambina punta da una tracina. Evie aveva sviluppato la sindrome dolorosa regionale complessa (CRPS).

Ora la bambina è costretta ad usare una sedia a rotelle e deve tenere la gamba sollevata per evitare che si gonfi di più. Oltretutto non può appoggiare il piede a terra a causa del dolore ancora presente.

I medici hanno comunque rassicurato la famiglia dicendo che questa patologia prima o poi va in remissione. Purtroppo non si conoscono i tempi ed alla bambina punta da una tracina non resta che attendere.

Punta da una Tracina una Bambina di 12 Anni non Riesce più a Camminare