Tarantola tigre ornata – Poecilotheria ornata

Tarantola tigre ornata – Poecilotheria ornata

La tarantola tigre ornata, nome scientifico Poecilotheria ornata, appartiene alla famiglia Theraphosidae, come la più nota tarantola Golia.

Tarantola tigre ornata - Poecilotheria ornata

Questa specie, Ornate Tiger Spider in inglese, è conosciuta anche con i nomi di ragno paracadute ornato (Ornate Parachute Spider) e ornamentale dalle zampe gialle (Yellow Legged Ornamental).

Il nome del genere Poecilotheria deriva dalle parole greche poikilos che significa maculato e therios che invece significa animale selvaggio.

La tarantola tigre ornata, purtroppo, è considerata in pericolo di estinzione dalla  lista rossa IUCN.

Aspetto

La tarantola tigre ornata è una delle specie più grandi del genere Poecilotheria. Le femmine possono raggiungere una dimensione di 8 cm, con un’apertura delle zampe fino a 25 cm. I maschi sono molto più piccoli e misurano circa la metà. La cosa più evidente del loro aspetto, oltre alle dimensioni, è il motivo a stella che hanno al centro dei loro corpi.

Questa specie presenta uno spiccato dimorfismo sessuale ed è molto facile determinare visivamente se si ha a che fare con un maschio o una femmina.

Le femmine presentano sul cefalotorace  sfumature di colore giallo verdastro o violaceo. Le zampe sono verdastre con sfumature violacee e presentano due linee parallele gialle oblunghe. Tutte le zampe sono ricoperte di peli bruno-rossastri,  più lunghi sui pedipalpi e i cheliceri.

Se le osserviamo dal basso, tutte le zampe presentano un colore di fondo giallo, ma la terza e la quarta coppia hanno una grande macchia blu/grigia situata al centro.

I maschi hanno invece il dorso e le zampe di colore marrone/verdastro. Il motivo a stella e le sfumature sono meno evidenti. Sulla parte inferiore della terza e quarta coppia di zampe, presentano delle macchie gialle.

Habitat della Tarantola Tigre

La Poecilotheria ornata ama gli ambienti caldi e umidi. Nel suo habitat naturale piove quasi tutto l’anno.

Predilige le foreste e le giungle, dove vive costruendo la sua tana sugli alberi, nelle loro cavità o dietro a pezzi di corteccia.

Comportamento

La tarantola tigre è arboricola, vive cioè prevalentemente sugli alberi. Di solito sceglie alberi ad alto fusto e costruisce la sua tana nelle cavità del tronco, ricoprendo l’ingresso con una ragnatela asimmetrica.

È un animale solitario, ma quando il territorio è limitato, è possibile trovare più di uno di questi aracnidi su un singolo albero.

Questa tarantola mostra un comportamento molto raro in natura. Vive infatti in simbiosi mutualistica con una rana, la Ramanella nagaoi.

Nella stessa tana sono state trovate molto spesso uova e/o piccoli della tarantola, della rana o di entrambi. Questa stretta relazione è utile per entrambi gli animali. La Poecilotheria ornata protegge la piccola rana dai predatori e la rana protegge le uova della tarantola dai minuscoli invertebrati che ne diventerebbero i parassiti.

Questi aracnidi sono considerati i più pericolosi del genere. Anche se la maggior parte di loro preferirà fuggire davanti a un aggressore piuttosto che morderlo, sono animali estremamente aggressivi. Questi ragni considerano come un possibile pericolo qualsiasi cosa gli si avvicini più del dovuto. Se verranno infastiditi troppo, quindi, morderanno di sicuro, specie se non vedono immediate vie di fuga.

Queste tarantole sono molto veloci, hanno un pessimo carattere e dispongono di un veleno potente. Per queste ragioni sono difficili e pericolose da gestire per chiunque non sia più che esperto nel maneggiare questi animali.

Veleno della Tarantola Tigre Ornata

Tarantola tigre ornata - Poecilotheria ornata

Anche se non sono stati documentati decessi a causa del morso di una Poecilotheria ornata, il suo veleno provoca sintomi considerati clinicamente significativi.

 

Questo aracnide non dispone di peli urticanti ma compensa questa mancanza di difesa con movimenti fulminei e, appunto, un veleno piuttosto potente. Non a caso esiste un numero maggiore di morsi documentati di questa specie agli esseri umani  rispetto ad altre specie di Poecilotheria. Questo suggerisce che queste tarantole potrebbero essere più inclini a mordere come atto di difesa rispetto ad altre dello stesso genere.

I sintomi del veleno della tarantola tigre ornata includono:

  • Dolore intenso
  • Crampi muscolari
  • Nausea
  • Vertigini
  • Febbre

Sfortunatamente, i sintomi provocati da questo veleno non durano ore o giorni. Le vittime affermano di risentire del morso per settimane e, in alcuni casi, mesi dopo averlo subito. Si presentano infatti disturbi molto duraturi come dolori muscolari, irrigidimento delle articolazioni e altri problemi di salute.

Meglio quindi evitare di sperimentare!

Alimentazione

La Poecilotheria ornata si nutre di insetti comuni e talvolta di piccoli roditori. La sua preda principale è tuttavia costituita dagli insetti volanti, che cattura senza usare la ragnatela e paralizza con il suo veleno.

Riproduzione

Dopo l’accoppiamento, in alcune circostanze la femmina divora il maschio. Circa 8 settimane dopo l’avvenuta copulazione, la femmina costruirà un bozzolo con la seta e vi deporrà dalle 80 alle 200 uova. Le uova si schiuderanno dopo 4/5 settimane.

Rispetto alle altre specie di tarantola, questa vive relativamente meno. In cattività le femmine possono arrivare a vivere fino a 12 anni, mentre i maschi difficilmente supereranno i 3 anni. In natura questi animali vivono ancora meno.

Distribuzione

Mappa diffusione Tarantola tigre ornata - Poecilotheria ornata
Mappa diffusione Tarantola tigre ornata – Poecilotheria ornata

La tarantola tigre ornata vive nello Sri Lanka.

Tarantola tigre ornata – Poecilotheria ornata

Guarda Anche

Lycosa singoriensis - Ragno lupo cinese

Lycosa singoriensis – Ragno lupo cinese

Lycosa singoriensis – Ragno lupo cinese Il Lycosa singoriensis, chiamato anche ragno lupo cinese, appartiene …

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com