Androctonus bicolor – Scorpione nero dalla coda spessa

Androctonus bicolor

L’Androctonus bicolor è comunemente chiamato scorpione nero dalla coda spessa, in inglese Black fat–tailed scorpious.

Androctonus bicolor - Scorpione nero dalla coda spessa

Questo aracnide appartiene alla famiglia Buthidae e al genere Androctonus, lo stesso del più noto scorpione dalla coda spessa. A questo genere appartengono molte specie di scorpioni ritenute pericolose per l’essere umano.

Il nome scientifico Androctonus bicolor significa proprio assassino di uomini bicolore. L’aggettivo bicolore si riferisce al fatto che questo animale può avere due diverse colorazioni.

Aspetto dell’Androctonus bicolor

L’Androctonus bicolor ha un corpo dall’aspetto molto robusto. Le sue dimensioni medie si aggirano tra i 4 e i 6 cm ma alcuni esemplari possono arrivare a 9 cm.

Come suggerisce il nome, questi aracnidi possono essere neri oppure marroni, in entrambi i casi sono molto scuri. Il carapace è generalmente marrone scuro o nero. La coda e il pungiglione sono marrone scuro con le giunture nere. Le zampe sono marroni o nere, il ventre è rossiccio.

Come tutti gli scorpioni velenosi, ha le chele sottili e affusolate.

Habitat

Lo scorpione nero dalla coda spessa ha bisogno di una temperatura compresa tra i 29° e i 35° per essere efficiente e riprodursi. Ecco perché predilige le zone aride o semi aride, calde e secche.

Possiamo quindi trovare questa specie ai margini delle aree desertiche, che sono spesso caratterizzate da un terreno sabbioso.

Comportamento

L’Androctonus bicolor è un animale notturno. Di giorno rimane sempre nascosto nelle fessure o altri nascondigli, o comunque all’ombra soprattutto per trattenere l’umidità del suo corpo. Questo scorpione assume infatti i liquidi attraverso le prede ma rischia di perderli del tutto a causa delle sue preferenze ambientali.

Lo scorpione nero dalla coda spessa ha la curiosa abitudine di graffiare il terreno con pezzetti di legno o di pietra.

Questo animale si muove molto velocemente e ha una natura piuttosto aggressiva. Per questi motivi, oltre al fatto che è pericolosamente velenoso, ne è sconsigliato l’allevamento ai principianti.

Veleno dell’Androctonus bicolor

Il  veleno dello scorpione nero dalla coda spessa ha un LD50 pari a 2,71 mg/kg, quindi è abbastanza potente. È un veleno neurotossico, che viene assorbito e agisce rapidamente, a causa del piccolo peso molecolare delle proteine ​​che lo compongono.

Le neurotossine agiscono sul sistema nervoso centrale, provocando la paralisi dei nervi responsabili della respirazione e un’eccitazione neuronale diffusa.

Dato che la percentuale di avvelenamento è del 10-20%,sono possibili avvelenamenti gravi.

Purtroppo il veleno dell’Androctonus bicolor è potenzialmente letale.

Sintomi di Avvelenamento

I sintomi più diffusi della puntura di uno scorpione nero dalla coda spessa sono un dolore intenso, sudorazione, salivazione e lacrimazione.

Altri sintomi gravi che possono manifestarsi sono:

  • Mal di Testa
  • Sonnolenza
  • Nausea e/o Vomito
  • Dolori addominali
  • Diarrea
  • Tachipnea
  • Distress respiratorio
  • Ipotensione
  • Insufficienza cardiaca
  • Aritmia
  • Vertigini
  • Collasso
  • Convulsioni
  • Paralisi dei muscoli del collo
  • Ptosi palpebrale
  • Perdita di coordinazione

Le vittime di questo veleno si sentono solitamente molto deboli e la morte può sopraggiungere per insufficienza respiratoria. Il decesso può verificarsi tra le 5 e le 15 ore, ma è anche possibile che la morte avvenga entro un’ora dalla puntura.

Il tasso di mortalità per la puntura non trattata di questo aracnide è del 1-10%.

Cosa Fare in Caso di Puntura

Androctonus bicolor - Scorpione nero dalla coda spessa

Se si viene punti da uno scorpione nero dalla coda spessa bisogna raggiungere subito un ospedale. Nel frattempo potete agire in questo modo:

-Stai calmo e non agitarti. Nella maggior parte dei casi, grazie alle moderne cure mediche, le punture di scorpione non sono letali.

-Non toccare la ferita, limitati ad asciugarla per eliminare eventuale veleno rimasto in superficie.

-Togli eventuale bracciali o anelli che potrebbero diventare un problema con il gonfiore.

-Immobilizza l’arto colpito, anche con mezzi di fortuna

-Se le funzioni vitali appaiono compromesse (battito cardiaco e respirazione) si rendono necessari la respirazione bocca a bocca e il massaggio cardiaco.

-Se hai fotografato o ucciso lo scorpione, mostralo al personale medico. Faciliterai loro il lavoro

Contro il veleno dell’Androctonus bicolor esiste un antidoto monovalente, prodotto in Algeria.

Alimentazione

Questi aracnidi si nutrono di molti tipi di insetti, ragni, lucertole,piccoli mammiferi come i topi e anche altri scorpioni.

La preda viene catturata con le chele per poi essere avvelenata con il pungilione. Il veleno immobilizza la preda consentendo allo scorpione di consumarla con calma. I cheliceri, dei piccoli artigli situati davanti alla sua bocca, sono affilati e permettono all’ Androctonus bicolor di smembrare facilmente le sue prede. Dato che può ingerire solo liquidi, scarterà le parti solide per nutrirsi solo di quelle liquefatte dal veleno.

Una curiosità: gli scorpioni possono vivere tranquillamente per mesi senza mangiare nulla.

Riproduzione

Lo scorpione nero dalla coda spessa è viviparo, i piccoli quindi si sviluppano direttamente all’interno del corpo materno.

L’accoppiamento è preceduto da un rituale che prevede un sorta di danza tra maschio e femmina che restano agganciati con le chele. Solo al termine della danza il maschio può fecondare la femmina.

Dopo un periodo che varia tra i 4 e i 6 mesi, la femmina dà alla luce i piccoli. I nuovi nati si arrampicano sul dorso della madre e ci restano fino alla prima muta.

Questi aracnidi possono vivere fino a 5 anni.

Diffusione

Mappa diffusione Androctonus bicolor - Scorpione nero dalla coda spessa

L’Androctonus bicolor è diffuso nel nord-est dell’Africa e in Medio Oriente. Nello specifico vive in Algeria, Egitto, Israele, Libano, Libia e Tunisia.

Androctonus bicolor – Scorpione nero dalla coda spessa

Guarda Anche

Rhopalurus junceus - Scorpione dal veleno blu

Rhopalurus junceus – Lo scorpione dal veleno blu

Rhopalurus junceus, lo Scorpione dal Veleno Blu Il Rhopalurus junceus appartiene alla famiglia Buthidae e …

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com