Scorpione giallo brasiliano – Tityus serrulatus

2493

Scorpione giallo brasiliano – Tityus serrulatus

Lo scorpione giallo brasiliano, nome scientifico Tityus serrulatus, è un artropode velenoso appartenente alla famiglia Buthidae.

Scorpione giallo brasiliano - Tityus serrulatusPhoto Credit: José Roberto Peruca

Come il Tityus trivittatus, lo scorpione giallo brasiliano è uno degli scorpioni più pericolosi presenti in Sud America. Il Tityus serrulatus è certamente lo scorpione più velenoso presente in Brasile.

Il nome della specie serrulatus in latino significa letteralmente seghettato, per via della dentellatura presente sulla coda.

Aspetto

La lunghezza media di questo scorpione è tra i 6 ed i 7 cm.

Come suggerisce il nome comune, lo scorpione giallo brasiliano è prevalentemente di colore giallo. Presenta sempre delle zone più scure sull’ultimo anello della coda, quello con il pungiglione, e sulla punta dei pedipalpi. A volte il colore del corpo può virare al grigio, mantenendo il giallo sulle zampe e la coda.

Nel terzo e nel quarto anello della coda questa specie presenta una particolare dentellatura che la rende estremamente riconoscibile.

Possiede dei recettori sensoriali che lo aiutano a percepire gli spostamenti d’aria e quindi la posizione delle prede. Questo compensa il fatto che è dotato di una vista molto scarsa.

Habitat

Il Tityus serrulatus predilige il clima caldo e mediamente umido. Il suo habitat naturale è la savana tropicale ma si è adattato a vivere anche nelle zone urbane. È infatti possibile trovarlo sotto detriti, tra le pietre e perfino nelle abitazioni, nascosto tra i vestiti o nelle scarpe.

Comportamento

Lo scorpione giallo brasiliano è un animale notturno.

Purtroppo, i contatti tra questo scorpione e gli esseri umani sono estremamente frequenti dato che si è adattato alle zone urbane.

Il Tityus serrulatus non esita a pungere quando si sente minacciato e questo provoca numerosi incidenti in Brasile. Questa specie è infatti responsabile di molti decessi ogni anno in questo paese, specialmente di bambini.

Veleno

Il veleno dello scorpione giallo brasiliano è neurotossico, agisce cioè sul sistema nervoso. È anche un veleno piuttosto potente con un LD50 pari a 0,43 mg/Kg. Al suo interno è inoltre presente la Tityustoxin, una tossina tipica degli scorpioni appartenenti al genere Tityus.

Questa sostanza si lega ai canali di sodio e di potassio causando gravi sintomi che vedremo tra poco.

Nonostante tutto però, il tasso di mortalità a causa di una puntura di questo scopione non è altissimo. Questo perchè il Tityus serrulatus solitamente utilizza il suo veleno con grande parsimonia, iniettandone piccole quantità.

La sopravvivenza dipende dalle condizioni iniziali di salute della vittima, dal suo peso corporeo e dalla quantità di veleno iniettata.

Scorpione giallo brasiliano - Tityus serrulatus

Sintomi

Il primo sintomo di avvelenamento da scorpione giallo brasiliano è un fortissimo dolore che si irradia dalla zona della puntura a tutto il corpo. Questo provoca iperestesia, cioè un aumento della sensibilità delle terminazioni nervose in tutto il corpo.

La Tityustoxin provoca un’incredibile quantità di lacrime, saliva e muco. Non sono rari gli edemi polmonari causati dalla puntura di questo scorpione.

Essendo un veleno neurotossico inoltre, influisce sui movimenti respiratori e cardiaci.

La morte può sopraggiungere per arresto respiratorio o cardiaco.

Primo Soccorso ed Antidoto

Se si viene punti dallo scorpione giallo brasiliano è necessario recarsi in un ospedale. Nel frattempo è bene non incidere o succhiare la ferita e non usare lacci emostatici.

Lavate con acqua e sapone la zona della puntura e raggiungete al più presto un presidio medico. Se possibile, fate una foto allo scorpione in modo da velocizzare il lavoro dei medici.

Contro il veleno dello scorpione giallo brasiliano esiste un antidoto polivalente.

Alimentazione

Questa specie è carnivora e si nutre principalmente di ragni e scarafaggi.

Riproduzione

Lo scorpione giallo brasiliano è ovoviviparo, le uova si schiudono cioè nel ventre materno per dare alla luce piccoli vivi.

Una particolarità di questa specie è la partenogenesi, cioè la capacità di riprodursi senza fecondazione. Qualsiasi esemplare può riprodursi senza bisogno di accoppiamento. Se quindi un solo Tityus serrulatus viene trasportato inavvertitamente in un luogo in cui può ambientarsi, è in grado di proliferare.

Dopo una gestazione di circa 3 mesi, vengono alla luce fino a 30 piccoli.

I piccoli appena nati salgono sul dorso della madre e vi restano fino alla prima muta che avverrà in circa 2 settimane. Successivamente saranno totalmente autonomi e si disperderanno.

L’aspettativa di vita dello scorpione giallo brasiliano è di 10 anni.

Conservazione

Il Tityus serrulatus viene predato dagli uccelli, dalle rane e dall’uomo. Data la sua grande capacità di adattamento anche nelle aree urbane, per il momento non è considerato in via di estinzione.

Diffusione

Mappa diffusione Scorpione giallo brasiliano - Tityus serrulatus
Mappa diffusione Scorpione giallo brasiliano – Tityus serrulatus

Lo scorpione giallo brasiliano vive nel sud-est del Brasile.

Scorpione giallo brasiliano – Tityus serrulatus