Cobra Reale – Ophiophagus hannah

5166

Cobra Reale

Cobra Reale – Ophiophagus hannah

Il cobra reale, nome scientifico Ophiophagus hannah, detiene il primato del serpente velenoso più lungo al mondo. Ha una lunghezza media di circa 3 metri ma alcuni esemplari possono arrivare a 5,6 metri. Anche il loro peso è notevole, possono infatti raggiungere i 13 kg.

Cobra reale - Ophiophagus hannah
Ophiophagus hannah

Il cobra reale è facilmente riconoscibile per le due grosse squame occipitali posizionate nella parte posteriore della testa. Il suo colore può variare da regione a regione e va dal giallo al verdognolo e dal marrone al nero.

Comportamento

Come tutti i serpenti, anche l’Ophiophagus hannah è un animale schivo. Quando possibile evita il confronto con gli esseri umani ma, quando non vi sono altre vie di fuga, diventa molto aggressivo e pericoloso.

Quando si sente minacciato, si alza sulla parte anteriore del corpo, dilata le estremità del collo e comincia a sibilare in modo minaccioso. Questo atteggiamento serve ad allontanare eventuali minacce.

Habitat

I cobra reali vivono principalmente nelle foreste pluviali e nelle pianure dell’India, della Cina meridionale e del sud-est asiatico. L’ Ophiophagus hannah vive anche nelle paludi di mangrovie e nelle zone agricole come le piantagioni di palme da cui si ricava l’olio. Si trova a proprio agio sia tra gli alberi che sulla terra ed in acqua. È stato trovato ad un’altitudine massima di 2.000 metri.

Purtroppo, negli ultimi decenni, la popolazione di questa specie ha subito un drastico calo del 30 % a livello mondiale. Questo è dovuto principalmente alla riduzione del suo habitat naturale a causa del disboscamento e dello sfruttamento dei terreni.

Bisogna poi considerare che in molti Paesi del sud-est asiatico il cobra reale viene catturato ed ucciso per scopi medicinali, ma non solo. In alcuni Paesi viene ucciso per la sua pelle ed anche a scopo alimentare. Lo si può addirittura trovare sul menù di alcuni ristoranti, oppure nei negozi di animale domestici in Indonesia.

È molto comune invece in Thailandia ed in India dove è un animale protetto e non ha quindi visto diminuire la sua popolazione.

Cobra reale - Ophiophagus hannah
Cobra reale – Ophiophagus hannah

Veleno

Il veleno non è tra i più potenti in dotazione ai serpenti velenosi ma è altrettanto pericoloso, il suo LD50 è di 1,7 mg/Kg. Il cobra reale infatti, quando morde, inietta una grande quantità di veleno, che può arrivare a 7 ml. Questa quantità è sufficiente ad uccidere 20 persone o un elefante.

Il veleno è composto da neurotossine che agiscono sul sistema nervoso. In caso di morso i sintomi sono un gran dolore, vertigini, vista offuscata e paralisi. Se la quantità di veleno iniettata è molta si va incontro ad insufficienza respiratoria, insufficienza renale e collasso cardiaco. In mancanza di cure adeguate, il passo successivo è il coma e poi la morte.

Se non si ricevono cure dopo il morso di un cobra reale la morte può sopraggiungere in 30 minuti. Il suo morso è anche famoso per uccidere un elefante in poche ore.

Antidoto

Fortunatamente sono stati messi a punto 2 antidoti. Uno dalla Croce Rossa thailandese ed uno dall’Istituto Centrale di Ricerca in India. Affinché una persona morsa da questo serpente velenoso si salvi, è basilare intervenire al più presto. Inoltre, a causa della grande quantità di tossine iniettate, possono servire grandi dosi di antidoto.

Alimentazione

Il suo nome scientifico Ophiophagus hannah in greco significa mangiatore di serpenti. Il cobra reale infatti, si nutre principalmente di altri serpenti, velenosi e non. Nella sua dieta sono presenti anche esemplari della stessa specie e pitoni.  Oltre a questi, mangia anche rettili come varani e lucertole, roditori ed anche volatili.

È un animale principalmente diurno, ma può essere attivo anche di notte. Il suo veleno è abbastanza potente per uccidere le sue prede in breve tempo. In questo modo, quando comincia a divorarle, sono già morte. È abbastanza veloce per cui, spesso, insegue ed uccide le sue prede.

Oltre che dall’uomo, l’Ophiophagus hannah viene predato anche dalla mangusta, un piccolo animale carnivoro immune alle tossine del suo veleno.

Riproduzione

Il cobra reale è l’unico tra i serpenti che si costruisce un nido, per costruirlo usa foglie secche e rami. Il periodo riproduttivo va da gennaio ad aprile, in questo periodo il maschio e la femmina vivono insieme per proteggere le uova e poi i piccoli.

La femmina depone in media dalle 20 alle 40 uova e sta con loro fino alla schiusa che avviene in genere dopo 70 – 90  giorni a 28°. Durante questo periodo la femmina diventa molto aggressiva nei confronti di qualsiasi disturbatore che si avvicina troppo al nido. Anche il maschio, a scopo protettivo, durante la cova resta nei paraggi del nido.

In autunno, quando le uova cominciano a schiudersi, la femmina, per evitare di mangiare i piccoli, si allontana dal nido e cerca qualche preda da mangiare. I piccoli appena nati sono già velenosi ed autosufficienti, per questo motivo vengono lasciati soli. La vita media di un cobra reale è di circa 20 anni.

Diffusione

Il cobra reale vive nell’India del nord, in Malesia, in Indonesia, nelle Filippine e nella Cina del Sud. È presente in Nepal, in Birmania, in Cambogia, nel Bali, in Sumatra, nel Bangladesh, Thailandia, Taiwan e Vietnam.

Diffusione Cobra reale – Ophiophagus hannah

Cobra Reale – Ophiophagus hannah

Altri serpenti velenosi