Cobra sputatore rosso – Naja pallida

126

Cobra sputatore rosso – Naja pallida

Il cobra sputatore rosso, nome scientifico Naja pallida, è un serpente velenoso appartenente alla famiglia Elapidae.

Cobra sputatore rosso - Naja pallidaPhoto Credit: Wikimedia Commons

Questa specie era precedentemente considerata una sottospecie del Naja mossambica. Il cobra sputatore rosso è in realtà maggiormente correlato al Naja nubiae dell’Africa nord-orientale. Quest’ultimo infatti, fino al 2003, era considerato una variante settentrionale del Naja pallida.

Aspetto

Il cobra sputatore rosso è un serpente di medie dimensioni. Di solito la sua lunghezza è compresa tra i 70 e i 120 cm. L’esemplare più grande documentato per questa specie misurava 157 cm.

Il corpo ha una forma affusolata e moderatamente snella. È leggermente compresso dorso-ventralmente e cilindrico posteriormente. La coda è di media lunghezza e le squame dorsali sono lisce e fortemente oblique.

Come tutti i cobra possiede delle vertebre cervicali lunghe, capaci di espandersi per formare un cappuccio quando si sentono minacciati.

Come suggerisce il nome comune, il cobra sputatore rosso solitamente è di colore rosso salmone brillante. Anche il ventre è rossastro, anche se a volte l’area della gola può essere color crema.

In contrasto con il colore di fondo, questa specie presenta una larga fascia nera o blu scura sulla gola e delle macchie a goccia sotto gli occhi. La maggior parte degli esemplari presenta la fascia scura sulla gola, ma questa diventa meno evidente o addirittura a volte scompare negli adulti più grandi. Il cobra rosso diventerà più scuro, di colore bruno-rossastro, man mano che invecchierà e crescerà di dimensione.

Esistono comunque diverse varianti di colore per questa specie, a seconda della zona geografica in cui vive. Il Naja pallida può infatti essere anche grigio, giallo, arancione, rosa o marrone.

La testa è ampia, piatta e poco distinta dal collo. Il muso è arrotondato e gli occhi sono di medie dimensioni, con pupille rotonde.

I denti veleniferi sono fissi, nella zona anteriore della mandibola, e misurano circa 4,90 mm.

Habitat

Il Naja pallida predilige la savana dal clima secco e le regioni semi-desertiche dell’Africa orientale. In queste zone è possibile trovare questa specie vicino alle pozze d’acqua.

Questo serpente velenoso può vivere fino ad un’altitudine di circa 1.200 mt sul livello del mare.

Alimentazione

Questa specie ama nutrirsi di anfibi come rospi e rane, almeno quando questi sono disponibili. Mangia comunque anche roditori, uccelli e perfino serpenti. Nelle zone in cui vive è purtroppo noto per le sue razzie di pollame.

Comportamento e Riproduzione

Il cobra sputatore rosso è terrestre, veloce e vigile. Mentre gli adulti sono principalmente notturni, gli esemplari giovani tendono ad essere più attivi di giorno. Questo probabilmente a scopo di difesa perché questa specie può essere cannibale.

Gli adulti durante il giorno amano nascondersi in termitai, vecchi tronchi, buchi, mucchi di detriti o qualsiasi altra copertura presente a terra.

Quando si sente minacciato, questo cobra solleva la parte anteriore del corpo e apre il tipico cappuccio. Potrebbe anche emettere un forte sibilo, simile ad un fischio.

Se la minaccia persiste, può spruzzare il veleno verso gli occhi del possibile predatore. Morderà se si vedrà messo alle strette.

Il Naja pallida è oviparo, depone cioè le uova. Una covata comprende solitamente dalle 6 alle 21 uova.

Veleno

Il veleno del cobra sputatore rosso è piuttosto potente, con un un LD50 intravenoso pari a 0,49 mg/kg. Come per la maggior parte dei cobra sputatori, il veleno di questa specie contiene una miscela di neurotossine e citotossine. Con un morso è in grado di iniettare da 170 a 260 mg di veleno.

Cobra sputatore rosso - Naja pallida

Sintomi del Veleno del Cobra Sputatore Rosso

I sintomi locali del morso includono un leggero dolore e gonfiore nella zona colpita, lividi, vesciche e intorpidimento delle labbra, della lingua e delle dita.

Sebbene raramente causi delle vittime umane, i sopravvissuti restano spesso sfigurati perché questo veleno provoca anche necrosi.

I sintomi sistemici comprendono invece:

  • Mal di testa
  • Nausea e vomito
  • Dolore addominale
  • Diarrea
  • Vertigini
  • Collasso
  • Convulsioni
  • Paralisi flaccida

Nel caso invece che il veleno colpisca gli occhi, questo causerà un dolore bruciante, oftalmia e in alcuni casi la cecità.

Trattamento di Primo Soccorso ed Antidoto

Se si viene morsi da un cobra sputatore rosso è necessario raggiungere un ospedale.
Toglietevi eventuali anelli e bracciali che potrebbero creare dei problemi nel caso in cui il gonfiore si estendesse.
Non prendete analgesici perché altererebbero i sintomi, rendendo più complesso il lavoro dei medici. Evitate di applicare sul morso creme o pomate e non tagliate la ferita. Non succhiate via il veleno.

Praticate sull’arto colpito una fasciatura a pressione e cercate di tenerlo immobile, magari usando una steccatura.

Contro il veleno del Naja pallida sono disponibili 2 antidoti, uno polivalente e uno bivalente.

Diffusione

Mappa diffusione Cobra sputatore rosso - Naja pallida
Mappa diffusione Cobra sputatore rosso – Naja pallida

Il cobra sputatore rosso vive in Ciad, Gibuti, Egitto, Eritrea, Etiopia, Kenya, Niger, Sudan, Tanzania e Somalia.

Cobra sputatore rosso – Naja pallida